La prima volta, il mondo scoperto dai bambini

In Italia oltre un milione di bambini vive in povertà assoluta. Bambini che non hanno la possibilità di vivere le loro “prime volte”, esperienze importanti per il domani. 
Illuminiamo il Futuro è la campagna di sensibilizzazione che invita a sostenere i Punti Luce, i nuovi spazi che Save the Children ha creato per dare ai bambini opportunità e speranza.

Un’idea di Felicità

9788823508491_unidea_di_felicita

In un’epoca frettolosa e spesso cupa, dai ritmi di vita e di lavoro innaturali, dov’è finito il tempo per la vita, per la persona, per la condivisione?

C’è ancora, è la risposta di Luis Sepúlveda e Carlo Petrini, purché sappiamo trovarlo, rubando ai nostri giorni frenetici lo spazio per far germogliare un seme, per scambiarci un aneddoto spezzando il pane, o per fare la nostra parte nella battaglia per un mondo più sostenibile e generoso.

Dall’Amazzonia al cuore dell’Africa, dall’esperienza amara dell’esilio all’abbraccio collettivo di Terra Madre, ricordi e pensieri di due autori d’eccezione si intrecciano in una conversazione che attraversa attualità e letteratura, gastronomia e politica, difesa della natura e della tradizione.

Tra incontri e racconti, storie di grandi leader e di piccoli eroi del quotidiano, Petrini e Sepúlveda ci guidano alla ricerca di quel diritto al piacere che è oggi il più rivoluzionario, democratico, umano degli obiettivi. Con la lentezza e la saggezza della lumaca, però. Perché anche noi possiamo smettere di correre verso una destinazione ignota, e ricominciare pienamente a esistere.
Da Slow Food a Terra Madre.

Da Il vecchio che leggeva romanzi d’amore a Storia di una lumaca che scoprì l’importanza della lentezza, questo libro è il punto di arrivo di due personalità che hanno a lungo riflettuto sul destino della Terra, degli uomini, sull’importanza dell’ecologia, sul lungo tragitto di diseguaglianza tracciato dal capitalismo e dalla finanza internazionale.

Aridaglie

renzi_ansa_436.jpg_415368877

Renzi: “L’Italia è molto più grande delle nostre paure”. 

Caro Renzi,basta dire cazzate!!!!Ottimismo sto par de ciuffoli!Ci credo che voi politici siete ottimisti,a fine di ogni mese vi suona la cassa…. Dlin Dlin.Se volete dare il buono esempio e volete soprattutto salvare quello che resta dell’Italia comincia a retribuire voi stessi con uno stipendio normale,1250 euro.Popolo,quando non arrivate a fine mese,troviamoci tutti sotto casa loro e facciamocele pagare da loro le bollette.E come dissero i Romani a Cesare:

” A Buciardo “

Grand Budapest Hotel

Gustave H (Ralph Fiennes), leggendario concierge di in un famoso hotel europeo tra le due guerre mondiali, stringe amicizia con il giovane impiegato Zero Moustafa (Tony Revolori), che diventa il suo protetto di fiducia.
La loro storia si intreccia con quelle di un furto, e del successivo, recupero di un dipinto rinascimentale dall’inestimabile valore, della battaglia per un enorme patrimonio familiare e dei lenti o improvvisi sconvolgimenti che hanno trasformato l’Europa nella prima metà del XX secolo.